Capannone Mobile con tetto a doppia falda

Il Capannone mobile con tetto a doppia falda è una struttura modulare realizzata in profilati e tubolari di acciaio che subiscono un trattamento di zincatura a caldo per immersione dopo la lavorazione.
Ogni sezione è strutturata come segue:
Il tetto si compone di due capriate a traliccio in doppio tubolare ø 3″ e ø 4″ che vengono accoppiate da una piastra in acciaio nella parte centrale della struttura
Le Colonne laterali sono realizzate con tralicci a doppio tubolare ø 3 e ø 4″ collegate ai tralicci del tetto attaverso piastre in acciaio bullonate
Ogni sezione viene posta ad una distanza di 4,00 m l’una dall’altra e collegate da montanti trasversali nella parte superiore e da pareti in tubolare a griglia ai lati che contrastano la torzione della struttura in caso di vento.

Caratteristiche tecniche:  
Larghezza totale 10,00 – 11,00 – 12,00 – 13,00 metri
Lunghezza singolo modulo 4,00 metri
Numero di moduli min. 1 – max. 10
 Lunghezza totale min. 4,00 metri – max. 40,00 metri
Altezza utile minima 5,00 metri
 Altezza utile massima  5,50 metri
Struttura in carpenteria acciaio zincato a caldo
 Telo di copertura e perimetrale Telo in pvc da 650 g/m2
 Velocità del vento Secondo norme vigenti
 Carico verticale Secondo norme vigenti

Il capannone non necessita di alcuna pavimentazione particolare, è infatti sufficiente un terreno compatto e senza pendenze, inoltre gli appoggi a terra della struttura, corrispondenti alle estremità di ogni colonna, vengono realizzati secondo le esigenze del committente.

Quando il capannone viene montato su supporti mobili per motivi di sicurezza viene dotato di ancoraggi removibili al suolo in corrispondenza delle ruote con capacità di resistenza al sollevamento pari a 1000 kg cada uno

La copertura del capannone mobile è realizzata in telo pvc con grammatura da 650 g/mq ed è disponibile in vari colori.
Il telo viene ancorato alla struttura con corda elastica inserita nella doppia anellatura presente su tutto il perimentro e agganciata agli appositi tendicavo; questo metodo, che non tende eccessivamente il telo ma gli consente il minimo movimento in condizioni climatiche avverse, garantisce una lunga resistenza anche nei punti più sensibili all’usura a contatto con la struttura in acciaio.

Le arcate di entrata/uscita possono essere chiuse totalmente o parzialmente:
Con l’utilizzo di strisce in pvc trasparente per porte industriali da 3 mm di spessore e 300 mm di larghezza, leggermente sovrapposte una all’altra, si ottiene una chiusura parziale che ripara dalla pioggia e consente un facile e veloce passaggio dei mezzi
Per chiudere totalmente le entrate si possono realizzare intelaiature in tubolare ricoperte da telo pvc o pannelli rigidi di policarbonato, porte in tessuto scorrevoli o porta apribili a battente in materiali rigidi.

Scarica scheda tecnica